Home � Destra o Sinistra? Domanda (politicamente) corretta

Destra o Sinistra? Domanda (politicamente) corretta


 
Era più facile parlare di destra e sinistra quando non c'era il suffragio universale. Che pure è una conquista squisitamente di sinistra. Oggi darne la definizione esatta è politicamente scorretto. Se la Sinistra difende i lavoratori a scapito dei padroni; definendo deboli i primi e forti i secondi, come ne uscirebbe un D'Alema? Se la destra difende la proprietà e i privilegi dei padroni come ne uscirebbe un Berlusconi? Col suffragio universale si è assistito ad una evoluzione più retorica che politica. Non si aveva più come referenti solo i propri pari, borghesi, ma l'intera popolazione. Il sinistroide doveva minimizzare le sue incoerenze in nome di quanto di consistente restava del suo ragionamento; viceversa il destroide doveva minimizzare quanto di coerente c'era nel suo pensiero e inglobare le incoerenze come fossero sempre state parte della sua filosofia politica. Si arriva oggi al trionfo di un nuovo totalitarismo, quello liberista, che libera i D'Alema e i Berlusconi da un vicolo cieco: non esiste più né destra né sinistra. Le ideologie sono finite, fatta eccezione per il liberismo imperante, che viene derubricato come "scienza", la stessa definizione di “politica” è bandita.

Chiedersi cos'è la destra e cosa la sinistra è una domanda di destra, dice Luttazzi, ed è una battuta profonda. Ci si dovrebbe riflettere.

Destra e sinistra sono come la democrazia: – e solo in seno ad essa sono contemplabili (anche questo fa pensare) – irraggiungibili; non sono mai realmente esistite nella prassi politica. Ma appunto, chi nega la loro esistenza confonde la teoria con la prassi; la eristica con la filosofia. Così dal momento che un D'Alema non dice una cosa di sinistra, allora la sinistra non esiste, oggi si sarebbe evoluta fino al suo annullamento. La destra invece non è stata mai più sana, proprio in virtù di quella domanda ridicolizzata dal Luttazzi; il fondamento stesso dell'operazione di mistificazione politica che pone chi se la pone sullo stesso piano di chi sostiene questo totalitarismo dell'ignavia e della finanza. 

Tags:

0 commenti to "Destra o Sinistra? Domanda (politicamente) corretta"

Leave a comment